Chi ben comincia è a metà dell’opera

“Chi ben comincia è a metà dell’opera”, è un detto che molti sanno, ma quanti seguono questo prezioso consiglio? Cosa fare per applicarlo tutti i giorni?

Innanzi tutto partiamo dal significato del proverbio.
Cercando online, su diversi siti, si trova questa spiegazione: è sempre meglio iniziare con impegno qualsiasi impresa, se si vogliono avere maggiori possibilità di successo.
Il concetto chiave quindi è l’impegno, definito sul dizionario Treccani come “cura attenta e diligente, impiego di tutta la propria buona volontà e delle proprie forze nel fare qualche cosa”.

Abbiamo quindi due elementi da tenere presenti: qualcosa da fare e l’impegno.
Ecco alcuni consigli da applicare tutti i giorni per riuscire a fare tutto ciò che vogliamo.

Utile quando si hanno tante cose da fare è fare una lista.
Questa lista  prima di tutto deve essere scritta! Sì, perché se non scriviamo tutte le cose da fare potremmo dimenticarci qualcosa di importante. Inoltre il continuare a pensare le cose da fare porta ad avere la sensazione di avere molti più compiti da svolgere rispetto a quelli che si hanno realmente.
Scrivere una lista ha anche altri due vantaggi.
1 – Possiamo barrare, evidenziare o fare una spunta vicino a ciò che abbiamo fatto.
Attenzione. Se si cancella un elemento, quando guardiamo la lista, è vero che è più corta, ma vedremo sempre è solo cose da fare e mai cose che abbiamo già fatto. Sapere di essere già a metà o oltre la metà della lista è un modo per motivarsi.
2 – Se scriviamo le cose da fare possiamo dividerle per importanza e urgenza. Le cose che rientrano in entrambe le categorie saranno quelle che andranno fatte per prime.

Che dire sull’impegno?
La definizione dice già tutto. Ti stai impegnando se stai impiegando la tua volontà, cioè se stai facendo qualcosa che vuoi fare.
Quello che sto per dirti potrebbe sembrare strano, ma è la verità alla quale ti consiglio di credere perché farlo porta solo a risultati.

Se quella cosa è scritta nella tua lista, è sicuramente qualcosa che vuoi fare.
cit. Romina (cioè io)

Non ci credi? Allora fatti questa domanda: dopo che avrò fatto quella cosa, che sensazione, emozione proverò? Sarò soddisfatto, orgoglioso, fiero di me? Mi sentirò sollevato?
Se ti vengono in mente queste o altre emozioni positive allora pensa questo: io voglio continuare a vivere “il peso” di dover fare quella cosa o voglio vivere quelle emozioni/sensazioni positive?
Se la risposta è la secondo opzione, ecco trovato il perché vuoi fare quella cosa.

Se conosci qualcuno che si lamenta sempre di avere tante cose da fare, condividi con lui/lei questo articolo, potrebbe essergli utile.
Se ti interessa sapere nel dettaglio come faccio la mia “Lista delle cose da fare” scrivimelo nei commenti.

Un pensiero su “Chi ben comincia è a metà dell’opera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...