Viaggi e obiettivi – cos’hanno in comune parte 2/3

Come si arriva alla destinazione x, in aereo, in nave, in treno, in auto o a piedi? Meglio l’autostrada o una strada statale?

Se a queste due domande hai risposto “dipende da dove si trova x” allora hai risposto in modo sbagliato! Non ne sei convinto? Ti faccio un esempio.

Se sei a Milano e vuoi andare a Roma, nulla ti vieta di andare a nord, passare tutte le Alpi, costeggiare l’Adriatico, il Mar Ionio e risalire costeggiando il Tirreno per poi dirigerti verso Roma. Ovviamente puoi fare tutto questo percorso tanto in auto quanto su pattini a rotelle. Se la tua meta è Roma, con questo percorso ci metterai molto tempo, ma ci arriverai! Non esiste un solo percorso giusto, ma solo uno più efficiente.

Se per un viaggio valuti distanza, mezzo di trasporto, orari, costi affinché tu possa viaggiare il più comodamente possibile secondo le tue risorse ed esigenze, perché non farlo anche per il percorso verso un obiettivo a lungo termine?

Quando hai un obiettivo pensa sempre al tuo punto di partenza e alla meta, quindi valuta tutti i possibili percorsi e scegli quello migliore per te. Se arrivi alla meta il percorso è quello giusto. Se è una strada che ancora non hai percorso, non esitare a chiedere informazioni o a cercare un “navigatore” che imposti la strada per te e che ti guidi lungo il tragitto (come esperti, professionisti, scuole pubbliche o corsi privati).

Non temere gli ostacoli, “Chissà che cosa avrebbe scoperto Colombo se l’America non gli avesse sbarrato la strada. ” (cit. Stanislaw Lec)

Non temere di fare il percorso più lungo, se questo ti porta a vedere e conoscere molto più di quanto possa fare una scorciatoia.

É nel viaggio che si concepisce e cresce la soddisfazione partorita al raggiungimento della meta.
Romina

Ciò che davvero conta è fissare un itinerario il più dettagliatamente possibile, valutando tutti i mezzi e scegliendone uno. Rispetta sempre la tua velocità e ogni tanto fermati a contemplare il punto che fino a quel momento hai raggiunto e poi riparti, controllando che la strada e il mezzo scelto ti permettano ancora di percorrere il percorso migliore.

Se ti sei perso la prima parte, clicca qui .
Per non perderti la terza e ultima parte e tanti altri spunti continua a seguire il blog e i canali social. Vuoi contenuti esclusivi, iscriviti alla newsletter.

Pensa, emozionati e vivi… momenti positivi, questo il mio augurio per te.

Un pensiero su “Viaggi e obiettivi – cos’hanno in comune parte 2/3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...